Regole Bestia

Che cos’è la “Bestia”, il famoso gioco di carte natalizio. La ” Bestia” è un famoso gioco di carte che è nato in Italia successivamente alla creazione della “Briscola”, un altro gioco di origini olandesi ma chè è erroneamente attribuito alla cultura italiana. Dunque la Bestia deriva dalla Briscola e praticamente le regole di gioco sono le stesse di questo famoso gioco di carte. La “Bestia” è un gioco per lo più natalizio ed è giocato molto spesso in famiglia, ma anche tra amici e in circoli privati.
La “Bestia” è in ogni caso un gioco d’azzardo a tutti gli effetti ed è vietato (proibito) come gioco con soldi nei locali pubblici italiani ai sensi dell’ articolo 110 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. In ogni caso la “Bestia” è giocata in tutta Italia, in modo più o meno legale e in tutte le famiglie italiane è uno dei giochi di carte più conosciuti e famosi. Ma attenzione a non abusare, può accadere che la somma presente nel piatto della Bestia diventi troppo alta e che dunque il gioco (che di per se è piacevole e soprattutto per passare una serata in famiglia) può sfociare in un vero e proprio gioco d’azzardo con tutte le conseguenze che può portare. Volente o nolente la “Bestia” è da considerare uno dei giochi più amati dagli italiani.

Regole Bestia – Regole del gioco di carte “Bestia”. In questo articolo ti presentiamo le regole principali del gioco di carte della Bestia, uno dei passatempi preferiti dagli italiani nelle festività natalizie.La bestia è un gioco di carte che può essere giocato con un mazzo di carte tradizionali da briscola o tresette (piacentine, napoletane, triestine o tradizionali carte italiane).Il numero minimo dei giocatori della bestia è di 3 giocatori, il numero massimo è di 10 nella bestia senza cambio di carte e di 9 nella bestia con cambio di carte.I valori delle carte nel gioco della bestia sono quelli della briscola e nel dettaglio sono questi (dalla carta più alta alla carte più bassa) : Asso, Tre, Re, Cavallo, Fante, 7, 6, 5 , 4 , 2.Il gioco si svolge come una mano di briscola e l’ obiettivo è quello di prendere più mani possibili, con le stesse regole del gioco della Briscola.Ogni giocatore, tranne il mazziere versa una somma (precedentemente concordata da tutti i componenti del tavolo) che andranno a costituire il premio, ovvero la bestia.Il piatto viene diviso in base alle prese in tre parti uguali per ogni presa.Il giocatore che non fa nessuna presa è denominato Bestia, oppure si dice che è andato a “Bestia” e come pena deve versare l’ intero ammontare del piatto precedente.Se due o più giocatori vanno in Bestia (non fanno nessuna presa) essi dovranno versare ognuno l’ importo della bestia e dunque il piatto crescerà notevolmente.Nei prossimi articoli andremo a parlare della meccanica di gioco della Bestia.

Come si gioca a “Bestia”. In questo post molto istruttivo ti presentiamo le modalità di gioco della Bestia e della meccanica, comprese le regole che in ogni caso abbiamo già riassunto nell’ articolo “Regole della Bestia” che puoi trovare nel nostro sito. Ricordiamo che le regole della bestia sono le stesse di briscola, con gli stessi valori delle Carte (Asso, 3, Re, Cavallo, Fante , 7 , 6 , 5 , 4 , 2) e con la presa che avviene in base a questo regolamento. Il gioco si divide in due fasi principali, la distribuzione delle carte e la mano vera e propria che possiamo denominare “showdown”. Prima della distribuzione delle carte viene costituito il piatto, la cui somma viene decisa dai giocatori una sola volta e all’ inizio del gioco e che deve essere versato per ogni mano e comunque sempre divisibile in tre quote (ad esempio nove giocatori, si fa una puntata di 1,3,6,9,12 Euro in modo da dividere sempre la giocata per 3).

Mano della Bestia. Iniziano nell’ ordine antiorario ( dalla destra alla sinistra del mazziere) i giocatori che hanno deciso di giocare dall’ inizio poi sempre in ordine di chiamata delle carte i giocatori che sono “rientrati” e che hanno richiesto di giocare di nuovo con tre carte. Ogni mano ha tre prese possibili e dunque tre giri di carte. Nel gioco delle carte bisogna sempre rispondere al seme delle carte ovvero se si ha un mano una carta dello stesso seme della prima carta giocata nella mano si ha l’ obbligo di giocarla e dunque di “rispondere” come nel Tresette. Se non si possiede il seme lanciato nella prima mano l’ obbligo è di giocare la briscola. Se colui che gioca di mano è in possesso dell’ asso di briscola esso è obbligato a “bussare” o come detto in gergo a “scriccare”. Nel caso non rispetti questa regola esso è mandato automaticamente in bestia ed è obbligato a pagare l’ intero piatto. Al termine della mano verranno spartite le tre prese, fra i vari giocatori e nel caso ci sia una patta (tre giocatori diversi prendono tre prese diversi) i soldi rimarranno nel piatto fino alla nuova mano. I giocatori che non effettuano nessuna presa verranno mandati in “Bestia”.

bestia

Distribuzione delle Carte. La distribuzione delle carte avviene sempre in senso antiorario e comunque da destra a sinistra. Il mazziere distribuisce tre carte per ogni giocatori e getta il seme (la briscola), al termine della distribuzione, sempre in ordine antiorario il giocatore deve far sapere al mazziere se giocare o meno. Se si gioca nella modalità bestia con cambio di carte, il giocatore che decide di giocare può cambiare le proprie carte (o una o due carte, mai tre oppure può dichiararsi servito). Al termine del cambio delle carte ai giocatori che decidono di giocare, quelli che hanno rinunciato al gioco (fold) possono decidere di giocare nuovamente (prendono altre tre carte) con il rischio di andare a bestia. I giocatori che prendono altre tre carte ciascuno non possono cambiare ulteriormente le carte e a questo punto inizia la vera fase di gioco della “Bestia”.

Come vincere a “Bestia”. Nei precedenti articoli ti abbiamo spiegato come si gioca a questo fantastico gioco di carte natalizio, in questo post ti spieghiamo le principali regole di tattica del gioco della Bestia e in particolare alcuni suggerimenti importanti su come vincere.

Primo Suggerimento – Ricordarsi di “bussare” o “scriccare” sempre con l’ Asso. La miglior difesa è l’ attacco e giocando l’ Asso di Briscola di mano avrete maggiori possibilità di prendere la mano, se il vostro avversario possiede una sola briscola molto probabilmente andrà in bestia. In alcune regioni d’ Italia, l’ abitudine di bussare con l’ Asso è una regola che se non rispettata comporta il pagamento della bestia da parte del giocatore, dunque in base alla regione in cui vi trovate ricordatevi sempre di chiedere le regole prima di iniziare a giocare. In ogni caso è sempre consigliato di “scriccare”, “bussare” con l’ Asse in quanto metterete in difficoltà i vostri avversari.

Secondo Suggerimento – Ammazzare sempre la briscola. E’ sempre consigliato cercare di vincere e prendere il piatto (ammazzare la briscola) per evitare uno svolgimento poco corretto del gioco. La briscola dunque va sempre ammazzata, anche considerato che in molti paesi d’ Italia non uccidere la briscola (giocandone una inferiore) pur avendo in mano una briscola più grande è punito con il versamento del piatto e il pagamento della bestia.

Terzo Suggerimento – Due Briscole + 1 Carico Se si gioca in poche persone (2-3) è se si possiedono due briscole alte (ad esempio ) Asso, Tre+ Asso di un altro seme si consiglia di non cambiare il carico in una terza carta. Infatti cambiando il carico si ha la possibilità molto concreta di pescare una carta più bassa (scartina) che è pari al 75%. Per il 25% verrà pescata un’ altra briscola. Bisogna considerare che difficilmente i giocatori hanno tre briscole in mano e soprattutto se si è di mano si hanno grandi possibilità di vincere l’ intero piatto e di fare numerose “bestie”.

Quarto Suggerimento – giocare la briscola più bassa di mano. Se non si possiede l’ Asso e dunque l’ obbligo di “bussare” o “scriccare” è consigliato di giocare la briscola più bassa in modo da far cadere le carte maggiori ed avere più possibilità di presa. Ad esempio si possiede Re, Fante e Sette, è consigliato di giocare o il fante o il sette per far “cadere” le carte più grandi con possibilità molto alte di fare due prese e dunque ottenere un guadagno maggiore.

Utilizza i codici sconto casino per giocare online: visita www.couponcasino.it 

Altri Giochi: Roulette – Caribbean Stud Poker